Lo schermo bianco: no grazie!

Il primo modello proposto per il rapporto ideale terapeuta-paziente è stato il così detto “schermo bianco”, dove il terapeuta doveva rimanere in una posizione neutrale, quasi anonima al fine di semplificare il “riversare ” delle proiezioni da parte del cliente.
Tale credenza si basava sulla convinzione errata che, qualora il terapeuta avesse manifestato le sue peculiarità da”individuo comune”sarebbe stato difficile per il cliente, esprimersi liberamente.

Bene, scordiamoci lo schermo bianco! Attualmente il modello migliore è proprio quello in cui il terapeuta somministra se stesso!
Lo psicoterapeuta deve essere reale e come tale non può essere neutrale: ha un ruolo di esempio, specie nella psicoterapia in gruppo, dove deve offrire un modello di comportamento sul quale i membri si modellano pian piano.
Per una buona riuscita della terapia è perciò necessaria una certa “trasparenza” del terapeuta: egli deve saper riconoscere tutte le sue molteplici parti così da metterle a disposizione del cliente, anche quelle che avverte come sue fragilità.

Articoli recenti

Commenti recenti

    Archivi

    Categorie

    Meta

    Recent Tweets

    For privacy reasons Twitter needs your permission to be loaded.
    I Accept

    Articoli recenti

    Seguici su Facebook

    https://www.facebook.com/Cepib.it/

    ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

    Breve descrittivo dei vantaggi ad inscriversi e seguirvi sulla pagina facebook

    https://www.facebook.com/Cepib.it/

    2019-01-21T12:48:12+00:00

    Prossimi eventi

    1. IL POTERE DELLA RISATA

      26 Settembre • h 16:00 - 19:00
    2. AUTOREALIZZAZIONE 2.0: REALIZZARSI OGGI

      17 Ottobre • h 16:00 - 19:00
    3. COPPIA E SESSUALITÀ

      28 Novembre • h 16:00 - 19:00

    Contatti

    Via Giovan Battista Gandino 50
    00167 Roma
    Via Baldo degli Ubaldi 210
    00167 Roma

    Telefono: +39 06 90 20 97 60

    Web: Cepib.it

    Il rispetto della privacy è la nostra priorità
    Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti come descritto nella Cookies e Privacy policy.
    Ciccando OK o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
    Ok