Alla guida di te stesso.

Crescita personale, psicoterapia e fomazione

Lo sport come strumento terapeutico

I benefici dell’esercizio fisico sul benessere fisico e mentale, sia negli atleti professionisti sia nella popolazione generale, sono ormai ben noti. La pratica sportiva ha infatti comprovate conseguenze estremamente positive da un punto di vista psicologico: libera la mente, migliora la concentrazione e l’autoregolazione emotiva, incentiva l’ordine e la creatività, stimola la motivazione, la costanza e l’impegno. Parallelamente, offre inoltre la possibilità di prendere maggiore coscienza dei propri limiti e delle proprie potenzialità, promuovendo fiducia in sé stessi, autostima, sentimenti di competenza, consapevolezza di sé stessi ed il senso di autoefficacia.

L’esercizio fisico è in grado di svolgere un’azione preventiva ed è considerato un ottimo strumento terapeutico in numerose condizioni e patologie cliniche. Nella recente letteratura, sono molteplici gli studi riportati che esplorano l’efficacia dell’esercizio fisico come supporto a trattamenti psicologici e/o farmacologico nell’ambito di differenti disturbi. I risultati di tali ricerche dimostrano che vi è una correlazione positiva tra l’attività fisica e la riduzione di sintomi di alcune condizioni psicologiche, come ad esempio: Depressione, Disturbo da attacchi di panico, Disturbo Ossessivo-Compulsivo, Depressione Post- Partum, Disturbo Bipolare, Disturbo Da Disattenzione e Iperattività, Disturbi da uso di sostanze.

Alla luce di tali evidenze empiriche, è possibile affermare che l’attività fisica può ricoprire un ruolo potenzialmente prezioso nel contesto della riabilitazione psicologica e psichiatrica, in termini di benefici per la salute fisica e mentale.

Bibliografia

Daley, A., K. Jolly, e C. MacArthur. «The Effectiveness of Exercise in the Management of Post-Natal  Depression: Systematic Review and Meta-Analysis». Family Practice 26, n. 2 (2 marzo 2009): 154–62.

Faulkner, Guy, e David Carless. «Physical Activity in the Process of Psychiatric Rehabilitation: Theoretical and Methodological Issues.» Psychiatric Rehabilitation Journal 29, n. 4 (2006): 258–66.

Lancer, R., Motta, R., & Lancer, D. (2007). The effect of aerobic exercise on obsessive-compulsive disorder, anxiety, and depression: A preliminary investigation. the Behavior Therapist, 30 (3), 53, 57–62.

Silveira, Heitor, Helena Moraes, Natacha Oliveira, Evandro Silva Freire Coutinho, Jerson Laks, e Andrea Deslandes. «Physical Exercise and Clinically Depressed Patients: A Systematic Review and Meta- Analysis». Neuropsychobiology 67, n. 2 (2013): 61–68.

Ströhle, Andreas, Barbara Graetz, Michael Scheel, André Wittmann, Christian Feller, Andreas Heinz, e Fernando Dimeo. «The Acute Antipanic and Anxiolytic Activity of Aerobic Exercise in Patients with Panic Disorder and Healthy Control Subjects». Journal of Psychiatric Research 43, n. 12 (agosto 2009): 1013–17.

Verburgh, L., Ko igs, M., Scherder, E. J., & Oosterlaan, J. (2013). Physical exercise and executive functions in preadolescent children, adolescents and young adults: A meta-analysis. British Journal of Sports Medicine, 48(12), 973–979.

Weinstock, Jeremiah, Margaret R. Farney, Noel M. Elrod, Craig E. Henderson, e Edward P. Weiss. «Exercise as an Adjunctive Treatment for Substance Use Disorders: Rationale and Intervention Description». Journal of Substance Abuse Treatment 72 (gennaio 2017): 40–47.

White, Karen, Tony Kendrick, e Lucy Yardley. «Change in Self- Esteem, Self-Efficacy and the Mood Dimensions of Depression as Potential Mediators of the Physical Activity and Depression Relationship: Exploring the Temporal Relation of Change». Mental Health and Physical Activity 2, n. 1 (giugno 2009): 44–52.

Wright, Kim. A., Emma S. Everson-Hock, e Adrian H. Taylor. «The Effects of Physical Activity on Physical and Mental Health among Individuals with Bipolar Disorder: A Systematic Review». Mental Health and Physical Activity 2, n. 2 (dicembre 2009): 86–94.

Blog

COPPIE IN PANDEMIA

In questi ultimi due anni ci siamo dovuti confrontare con una situazione assolutamente nuova e inimmaginabile, che non apparteneva all’esperienza di nessuna delle generazioni viventi:

Per maggiori informazioni

Contattaci

per maggiori informazioni