Alla guida di te stesso.

Crescita personale, psicoterapia e fomazione

Quando un problema sessuale diventa una disfunzione o un disturbo?

La sessualità adulta per i professionisti nella relazione d’aiuto

Negli ultimi anni si assiste ad un sostanziale aumento della richiesta esplicita di consulenza in ambito sessuologico, anche se ogni professionista sa bene che nei percorsi terapeutici il tema della sessualità assume un ruolo fondamentale.
Tale aumento ci ha naturalmente spinto ad una sistematizzazione di un modello di lavoro che contemplasse un’attenzione specifica a tale tema in modo da rendere l’intervento terapeutico orientato ed efficace, prendendo in considerazione dimensioni strutturate e clinicamente classificate con aspetti relativi al mondo emozionale e relazionale di chi ci chiede consulenza.

CEPIB - Giada Fiume La sessualità adulta - NEWS

Le domande che ci siamo posti sono:
Quando un problema sessuale diventa una disfunzione o un disturbo?
Quale significato assume quel disturbo in una visione olistica della persona?

In questi anni abbiamo avuto modo di constatare che il sintomo assume un suo significato in relazione alla persona e al contesto e che spesso è necessaria una valutazione approfondita non solo dei sintomi, ma anche del paziente e della sua storia.
Il modello di lavoro proposto nel testo è in linea con quel che facciamo da oltre 15 anni ed è centrato sull’agevolare la conoscenza che la persona ha di sé, delle proprie dinamiche interne e del proprio modello relazionale, un percorso che aiuta a sviluppare lo stile personale di vita dell’individuo, nella sua specificità e diversità, per favorire un contatto autentico con se stesso e con gli altri.

CEPIB - La sessualità adulta per i professionisti nella relazione d’aiuto
Blog

LA DIPENDENZA DA INTERNET

L’uso problematico di internet ha preso il nome di IAD (Internet Addiction Disorder), coniato nel 1995 e inserito nell’ultima edizione del Manuale dei Disturbi Mentali

Blog

LA NOIA: CHI È QUESTA SCONOSCIUTA?

Quando si parla di “noia” si intende il senso di malessere che viene dall’assenza reale (o presunta) di stimoli interessanti, dalla ripetizione monotona degli stessi

Per maggiori informazioni

Contattaci

per maggiori informazioni